ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

Stay Connected

Valtournenche – Rifugio Perucca

Venerdi 6 agosto, finalmente è tornata l’estate e speriamo duri fino a sera.

Dopo i 25, 5 km di ieri, oggi sarebbe sicuramente stato meglio dedicarsi ad una passeggiata più soft, ma una giornata così limpida e tersa non andava sprecata, visto che già domani mettono di nuovo forti temporali.

Per cui ho optato per un altro giro lunghetto ma oggi me la voglio prendere con calma. Ieri ho puntato alla performarce, oggi voglio godermi il paesaggio, concedendomi anche più soste del dovuto.

Quella che sto per descrivervi è una delle escursioni che più mi hanno emozionato tra le varie peregrinazioni degli ultimi mesi. Ho risalita la Valtournenche fino alla località di Perrères (1800 mt), ultima frazione di questa vallata prima di Breuil-Cervinia. Circa 250 metri dopo la galleria, superata la centrale idroelettrica di Perrères troverete un ampio parcheggio sulla vostra destra. Se fosse pieno ne trovate un altro proprio adiacente all’uscita della galleria, sempre sulla destra.

Attraversato il ponticello sul torrente Marmore si segue la poderale che sale per i prati fino ad imboccare il segnavia 107 che dovrete tenere fino al Lago di Cignagna.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozSalgo su strada poderale fino al bellissimo alpeggio Grillon, concedendomi numerose soste fotografiche per ritrarre il Cervino che si rivela in tutta la sua magnificenza.

Oggi la vista del Cervino è pazzesca. È raro vederlo totalmente sgombero da nuvole. All’imbocco del sentiero ho tardato circa 20 minuti prima di partire. Non riuscivo a staccare gli occhi del Cervino. “Sua Maestà” raramente si concede senza veli ed io sto scattando foto a raffica. È una di quelle giornate da segnare sul calendario.

Man a mano che si sale trovo nuovi spunti fotografici, in più questa montagna ha qualcosa di magnetico.

“Il Cervino seduce e respinge, ammalia e strega. Il Cervino è Re. Si esprime senza proferire parola e benedice i suoi sudditi senza alzarsi dal trono. Cattura l’occhio come la piramide di Cheope e ci guarda crescere senza giudicare. Forse per questa ragione, la guida francese Gaston Rébuffat scrisse che un uomo, di fronte a «le Mont Cervin», non è mai un uomo comune”

( H.Barmasse, La Montagna dentro)

L’escursione potrebbe ritenersi conclusa ancora prima di partire. Sarei già soddisfatta di rimanere qui tutto il giorno in contemplazione.

Ovviamente non potevo postare 100 foto tutte simili, la selezione è stata ardua. Spero trasmettervi anche solo una minima parte delle emozioni provate.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - Vuillermoz

Dopo l’alpeggio il sentiero entra in un fitto bosco la cui fresca ombra rende la salita decisamente meno impegnativa. Si sale fino ad incontrare un bivio da cui si può godere ancora una volta di una vista impareggiabile sul Cervino.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozLo so, sono monotona e ripetitiva ma non sapete quante escursioni ho fatto in Valtournenche senza mai vederlo, nemmeno di sfuggita per 5 minuti. Sempre nascosto sotto al suo “Cappello”. Oggi per me è una giornata tutta da celebrare.

Proseguo verso sinistra tenendo sempre il sentiero 107 che conduce alla Finestra di Cignana.

Uscita dal bosco mi attende un lunghissimo quanto piacevole traverso su un ampio vallone erboso.

Inutile nasconderlo. Continuo a guardarmi alle spalle e mi sembra quasi offensivo girargli la schiena. In questo preciso momento vorrei poter camminare all’indietro come i gamberi.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozCervino a parte, il vallone che conduce alla Finestra di Cignana (2.441 mt) è super panoramico e offre numerosi spunti fotografici.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozRaggiunta la Finestra di Cignana si apre un’altra vista magnifica sul lago omonimo e sulla vallata in cui è incastonato.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozSi scende lungo il pendio fino agli alpeggi perdendo circa 200 metri di dislivello. All’altezza dell’alpeggio Chevalley il sentiero si biforca. A sinistra si raggiunge il Lago di Cignana e il Rifugio Barmasse tramite ampia e comoda poderale, a destra si procede verso il Rifugio Perucca – Vuillermoz, dove sono diretta.

Imbocco il segnavia nr. 35 che poco prima del Rifugio conduce al Bivacco Duccio Manenti (2.789 mt) sulle sponde del lago di Balanselmo.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozDopo aver percorso per un breve tratto un pianoro erboso, inizia un lungo traversone in graduale salita e attrezzato con corde fisse e un ponticello in legno nei punti più esposti. La difficoltà è quasi nulla. terminato questo lungo traverso ci si immette nella parte mediana del Vallone di Cignana.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozSuperato il torrente si riprende a salire con decisione lungo un sentiero che costeggia una bellissima cascata. Il sentiero c’è ma non si vede finchè non lo si percorre.

Valtournenche, Rifugio Perucca - Vuillermoz

Ad un certo punto troverete un curioso anfratto da cui poterete ritrarre il sottostante laghetto Du Plan d’en Haut da una prospettiva decisamente insolita. Fate molta attenzione a dove mettete i piedi e soprattutto a non prendere delle testate.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozSuperata questo punto trovo un altro tratto di sentiero attrezzato con corde fisse. Queste tornano utili perché il sentiero in questo punto oggi è bagnato e potrebbe essere scivoloso. Con una nuova serie di serpentine si raggiunge il minuscolo bivacco a due posti Duccio Manenti. La curiosità è troppo forte, voglio vedere com’è dentro.

Piccolo ma accogliente. Inizio a pensare quando organizzare la prossima spedizione con nottata al bivacco. La conca morenica in cui è ubicato è unica. Questo è un giro in cui il paesaggio fa da protagonista, il giro più bello di tutta la settimana e il meteo stabile ovviamente ha inciso parecchio.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozMi dà il benvenuto un giovane stambecco che mi  ha poi seguito per un breve tratto tenendosi a debita distanza ma sbucando ad intervalli regolare tra le rocce, incuriosito dalla mia presenza.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozDal Bivacco il Rifugio Perucca Vuillermoz (2909 mt) è ben visibile sulla morena sovrastante.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozContinuando sul sentiero verso destra, risalendo tra placche rocciose e ampie cenge, lo si raggiunge in circa mezz’oretta. Il Rifugio si trova sulle sponde del lago del Monte Dragone.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozL’itinerario appena descritto è classificato come EE (Escursionisti Esperti) per la lunghezza (almeno 4 ore a salire e circa 2 ore e mezza a scendere), il dislivello (1.100 mt) e alcuni tratti esposti e più impegnativi.

Se siete allenati e avete una media esperienza di montagna ve lo consiglio, per me è stato super emozionante.

La discesa avviene per lo stesso sentiero dell’andata, ma rientrata all’alpeggio di Cignana mi sono concessa una breve deviazione usando l’ampia e comoda poderale che porta al Rifugio Barmasse per scattare qualche foto del Lago di Cignana con la sua caratterista chiesetta.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozNon sono arrivata fino al Rifugio perché si sarebbe fatto troppo tardi anche se mi hanno segnalato successivamente che avrei potuto fare un giro ad anello utilizzando il sentiero 1 che dal Rifugio Barmasse scende in Valtournenche, fino al bivio con il sentiero 8 che riporta a Perreres.

La prossima volta, perché un itinerario così bello vale indubbiamente un altro giro.

Valtournenche, Rifugio Perucca - VuillermozValtournenche, Rifugio Perucca - Vuillermoz

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Stay Connected

ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

INSTAGRAM FEED

Loading...

Categorie

Archivi

Advertise

×