ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

Stay Connected

Valle d’Aosta – Escursione in Valdigne, Alpeggio Tramail Des Ors

Proseguono le escursioni in zone della Valle d’Aosta a me ancora sconosciute. Domenica scorsa mi sono diretta in Valdigne, con l’obiettivo di raggiungere l’alpeggio Les Ors.

L’imbocco del sentiero parte dalla frazione di Morge (1.694mt), da non confondere con Morgex!

All’uscita del casello autostradale di Morgex (per l’appunto!) giro a destra ed imbocco la statale SS26 verso Aosta, per poi girare dopo circa 1 km a sinistra in direzione di La Salle. Come sempre il navigatore mi è stato di aiuto ma è abbastanza semplice trovare la giusta direzione.

La Salle mi colpisce e ne approfitto per un veloce giretto nell’edificio che ospita il comune e la biblioteca.

Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des Ors

Attraverso diverse frazioni molto caratteristiche Challancin, Chaffieron, Villarisson, Remondey e Les Places, devo contenere l’entusiasmo e la mia tendenza al click facile ma certi scorci non possono non essere immortalati.

Questo è il castello di Châtelard, ubicato nel villaggio di Château.

Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des Ors

Raggiungo Morge Dessus ci sono diversi parcheggi lungo la strada, cercate di raggiungere l’ultimo in modo da avvicinarvi il più possibile all’imbocco del sentiero. Come fare a sapere qual’ è l’ultimo se non ci siete mai stati? Giusta osservazione. Fate come me… attivate il vostro intuito e se andate troppo avanti, tornate indietro 😊

L’ultimo parcheggio di Morge Dessus, lo avrete salendo sulla vostra destra. Tenete conto che sono parcheggi piccoli, per circa 10-15 auto. L’imbocco del sentiero per l’Alpeggio Les Ors si trova a circa 150 metri dal parcheggio sempre sulla destra. È indicato sia dalla classica segnaletica gialla che da una caratteristica insegna in legno.

La poderale è ben battuta, questa è una meta molto frequentata sia da ciaspolatori che da scialpinisti.

Un cartello cattura subito la mia attenzione e non posso non condividerlo. Attenzione alle mascherine che tenete in tasca e che poi  scivolano per terra quando cercate il fazzoletto. Spesso capita con i fazzoletti di carta e non è bello trovarne sui sentieri; ora che abbiamo appresso anche le mascherine prestiamo più attenzione. È solo una questione di maggiore presenza del momento presente. I diversi messaggi che trovo sulle piante mi portano a riflessioni di questo tipo.

IMG_0424Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des Ors

Per il momento il sole l’ho lasciato a fondo valle ma sono fiduciosa e poi trovo questa atmosfera molto suggestiva.

Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsIl sentiero si sviluppa all’interno di un bosco di abeti e larici, è interamente in salita ma è molto graduale e piacevole. Si incontrano diverse baite in pietra dall’incontestabile fascino, alcune sono in vendita. Se qualcuno di voi fosse interessato, prendete nota.

Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsUscendo dal bosco mi trovo nei pascoli, ora innevati, di Plan Bellard. In pochi minuti e due tornanti dopo, raggiungo l’Alpeggio Les Ors (2.100 mt). Nel frattempo, il sole è uscito, rallegrando l’ultimo pezzo della mia salita. La vista panoramica sulla valle centrale è notevole anche se le nuvole coprono parte delle vette più alte e la vista sul Monte Bianco oggi non mi sarà concessa.

Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsIdentifico una fantastica panchina che sarebbe perfetta per una meritata sosta ma al momento ci sono già alcune persone e quindi, per evitare inutili assembramenti, proseguo oltre.

Decido di raggiungere le baite Tramail des Ors (2.390 mt), poco più sopra.

La traccia da seguire è abbastanza visibile ma ancora una volta ringrazio l’app maps.me che mi rincuora nei momenti di dubbio.

Se fino a Les Ors non sono state necessarie le ciaspole, ora è tempo di calzarle.

Mi tengo alla destra dell’alpeggio e punto in direzione della Tête des Fra.

Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsDavanti a me trovo un bel “pannettone” e dai ricami lasciati sulla neve deduco sia una meta prediletta da molti scialpinisti. Ne scorgo due che sono quasi arrivati alle baite Tramail des Ors, dove sono diretta.

Valdigne, Tramail des OrsSono ancora ben visibili i resti della sabbia trasportata qualche settimana dai forti venti africani. Aveva letteralmente “nevicato sabbia” e i riflessi rosati, a distanza di giorni, fanno ancora uno strano effetto.

Valdigne, Tramail des OrsIl bel sole che mi aveva dato il benvenuto a Les Ors ha lasciato il posto a nuvole grigie da cui inizia a nevicare. Non mi perdo d’animo, sono quasi arrivata ma raggiunte le baite mi concedo giusto il tempo per un paio di scatti e ridiscendo velocemente. In questo momento provo un pizzico di invidia per gli sciatori, ma la neve è talmente farinosa che anche con le ciaspole ho la mia buona dose di divertimento.

Valdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsValdigne, Tramail des OrsLa discesa è molto più rapida della salita. Nel frattempo, la panchina che avevo puntato all’andata si è liberata ma si è alzato un vento gelido e fa troppo freddo per fermarsi. Scendo direttamente e faccio ritorno all’auto per lo stesso sentiero della salita.

Valdigne, Tramail des OrsStanca ma felice per questa bella camminata adatta a tutti coloro che abbiano un minimo di allenamento.

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Stay Connected

ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

INSTAGRAM FEED

Loading...

Categorie

Archivi

Advertise

×