ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

Stay Connected

Lago di Braies, un diamante incastonato nelle montagne

Oggi vi porto in uno dei più bei sentieri dell’Alta Pusteria, in Alto Adige, il celeberrimo Lago di Braies, camminando lungo le sue idilliache sponde, raggiungeremo Malga Foresta, ubicata nell’omonima valle. Un paradiso che vi resterà scolpito nel cuore!

Definito “la perla delle Dolomiti” per la sua selvaggia bellezza, il lago di Braies è circondato da maestose cime, tra le quali la più famosa è la Croda del Becco. Il sentiero costeggia il lago attraverso un percorso spettacolare, a volte dolce, altre stretto e scavato sulla roccia. Una breve deviazione ci porterà alla Malga Foresta, a quota 1590 m. tra larici, pini cembri e abeti rossi, rododendri e bellissimi pascoli.

Conosciuto da sempre per la sua bellezza dagli appassionati di montagna, ma da tre anni, ovvero da quando si è iniziato a girare serie televisiva “Un passo dal cielo”, con Terence Hill nei panni di Pietro Thiene, guardia forestale di San Candido, quell’angolo di paradiso è entrato nelle case di tutti gli italiani. Personalmente non conoscevo questa serie televisiva ma l’ho realizzato vedendo persone mettersi in fila per farsi un selfie vicino alla casetta in legno!

In estate il Lago di Braies è di colore smeraldo, in inverno è coperto da una coltre di ghiaccio e neve. Il lago, in ogni stagione dell’anno, è il punto di partenza per passeggiate assolutamente alla portata di tutti, adatto anche a famiglie con bambini piccoli. Noi ci abbiamo messo 2 ore ma mi sono fermata per fare foto praticamente ad ogni angolo, nonostante la pioggia!

I parcheggi sono tre, tutti a pagamento: uno intorno allo storico hotel Pragser Wildsee a due passi dal lago, ma occorre arrivare presto alla mattina per trovare un posticino libero. In alternativa, ci sono anche altre soluzioni un po’ più lontane; un bus navetta fa da spola per evitare ai turisti la strada a piedi ma siamo in montagna per camminare, giusto?

Ecco un immagine dell’Hotel Pragser Wildsee

Imbocchiamo il sentiero alla sinistra dell’Hotel e ci troviamo immediatamente in prossimità un pontile dove si possono un noleggiare nostalgiche barche a remi che fino a cento anni fa rappresentavano l’unica possibilità per raggiungere la riva opposta.

  

Remare sul lago di Braies deve essere un vero e proprio piacere per il corpo e la mente, che oggi però non possiamo sperimentare a causa del meteo decisamente avverso, ma c’è sempre qualche impavido!

Ben protetti sotto i nostri ponci, continuiamo il nostro cammino attorno alle sponde del lago.
 
Io più che un trekking sembrava mi accingessi a derubare i passanti! strano non mi abbiano bloccato chiedendomi i documenti. 
Il tratto che si avvicina ora è caratterizzato da un sentiero poco più stretto, con qualche radice sporgente per concludere in una scalinata.

Qui il lago si estende davanti a noi in tutta la sua lunghezza.

Continuando, il lago offre diverse possibilità per fermarsi sulle sue sponde ed ammirando un paesaggio mozzafiato. Si incontrano anche alcune aree picnic con panchine e tavoli, ideale per fermarsi e prendere il pranzo a sacco (tempo permettendo!)

   
Avvicinandoci alle sponde meridionali del lago si raggiunge uno spiaggione. Qui si trovano anche i servizi igienici.

Lasciando alle spalle le spiagge, il sentiero diventa di nuovo largo.

Dalla riva occidentale si vede il sentiero appena percorso, scavato nella roccia. Davvero impressionante.

Dalle spiagge potete concludere l’anello e tornare al punto di partenza

Oppure proseguire verso Malga Foresta, attraverso il sentiero 19 che, largo e dal fondo liscio, si addentra tra pini e abeti.

 

La via procede con diversi saliscendi, mai difficili (si tratta di “cunette”): questa prima parte dell’itinerario è in comune con l’Alta Via n.1 delle Dolomiti che, proprio da Braies, conduce sino a Belluno, toccando alcuni tra i punti di maggior interesse di tutto il gruppo montuoso.

La Malga Foresta – Grünwald Alm (m. 1590) compare all’improvviso, lasciando a bocca aperta per la bellezza del luogo ove sorge: ecco un grandissimo e verde pianoro, con il Rio Fosco, ora in secca e le alte cime a far da cornice…una volta giunti qui, non si vorrebbe più andare via!

  

Il Lago di Braies deve assolutamente essere inclusa nelle vostre passeggiate in Alta Pusteria: non ve ne pentirete! Il percorso intorno al lago regala emozioni bellissime. Il colore dell’acqua dal lago cambia a seconda della luce del sole passando dall’azzurro pieno al verde acqua.

  

È un luogo incantato e semplicemente meraviglioso.

 Qui dimentichi tutti i guai mentre il panorama incanta la vista e lo spirito. Consigliabile andarci fuori stagione perché a luglio e agosto è preso d’assalto. E voi ci siete mai stati?

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

×