ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

Stay Connected

Cuba on the road – Trinidad

Eccoci arrivati finalmente a Trinidad! Sono molto curiosa di visitare questa cittadina di cui

tutti parlano in termini entusiastici, tanto da essere soprannominata “la città museo di Cuba”.

In realtà al nostro arrivo rimango un po’ basita: file interminabili di taxi e di pullman, parcheggiati ovunque nelle stradine già di per sé strettissime. Sapevo che è la città più visitata dell’isola ma tutte le guide la dipingono come un luogo speciale, in cui gli orologi si sono fermati al 1850 e mi ero fatta un’altra idea, soprattutto dopo aver visitato città come Remedios y Caibarien.

Ci fermiamo due notti, anche qui pernottiamo in una casa particular, Casa Colonial La Navarra.

Ottima la posizione, a pochi minuti a piedi al centro di Trinidad.

Una bella casa coloniale arredata con mobili d’epoca, con patio interno molto curato, i proprietari sono gentilissimi, disponibilissimi e davvero cordiali. Colazione ottima e abbondante, forse una delle migliori che ho mangiato a Cuba.

La camera, a piano terra, era piccola e purtroppo senza finestra ma pulitissima. Le stanze al piano superiore sono sicuramente migliori e più spaziose. Piccolissimo anche il bagno e con il solito problema dell’acqua calda ma come ho già detto…ci vuole spirito di adattamento.

Trinidad è un piccolo comune della provincia di Sancti Spiritus, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1988. Fondata il 23 Dicembre 1514 da Diego Velasquez, attrae i suoi visitatori per l’architettura coloniale spagnola, le adorabili stradine acciottolate, piazze, palazzi e le sue tipiche casette colorate.

Oggi Trinidad è una città in continua crescita, la cui principale industria è quella della lavorazione del tabacco. Visitiamo la fabbrica TABACUBA, per capire come nascono i famosi sigari cubani.

Nonostante i turisti arrivino in massa, mi devo ricredere, la città conserva un’atmosfera tranquilla e quasi soporifera tra le strade sconnesse affollate da guajiros (gente di campagna) dal viso coriaceo, muli che sbuffano e trovadores che intonano dolci melodie con la propria chitarra.

A Trinidad tutte le strade portano a Plaza Mayor, la piazza principale della città, situata nel cuore del casco historico, colpisce per gli imponenti palazzi che la circondano. Ma è al di fuori dei percorsi più turistici che potrete assaporare la vera essenza di questo Museo a cielo aperto.

A 12 km più a sud di Trinidad si trova la spiaggia migliore della costa meridionale, Playa Ancon, una bella spiaggia con sabbia bianca e acqua calma, ottima per prendere il sole o per una rinfrescante nuotata. C’è uno snack bar dove potete ordinare panini, hamburger, gelati e bevande.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Stay Connected

ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

Instagram Feed

Categorie

Archivi

Advertise

×