ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

Stay Connected

LONDON CALLING! Un week end a spasso nella capitale londinese – Itinerario 2

Fatta eccezione per quelli natalizi, amo i mercatini, mi piace aggirarmi tra i banchi e curiosare tra la miriade di curiosità esposte. Non necessariamente vado per acquistare qualcosa, anche se poi un ricordino ci scappa sempre! Un amore che è nato proprio a Londra, visto che per ottimizzare i giorni di ferie sfrutto sempre i week end e qui i mercatini della domenica sono veramente imperdibili.

Ecco un itinerario, testato personalmente, che non vi deluderà’.

Partiamo da Brick Lane il regno del vintage e degli hipster londinesi.

Come suggerisce il nome Brick Lane era la zona dove un tempo sorgevano le fornaci per i mattoni (brick), fondamentale fu il suo ruolo nella ricostruzione della City dopo il grande incendio del 1666.

Brick Lane, è una delle aree di Londra che ha subito il cambiamento più interessante dell’ultimo ventennio. Da zona periferica, dall’aspetto trascurato e ad alto tasso di criminalità si è trasformata nel cuore pulsante dell’arte “underground” londinese. Da circa due decenne infatti, pittori, musicisti e artisti di ogni genere decidono di trasferirsi in questa zona dagli affitti ancora ragionevoli e a pochi possi dal cuore di Londra. Qui troverete piccole e originali gallerie d’arte, negozi e bar indipendenti e una via notturna sempre in movimento.

 
 
Brick Lane è conosciuta anche per suoi coloratissimi murales, molti dei quali firmati da Bansky, che esprimono a gran voce le istanze artistiche del quartiere.


Ogni domenica mattina Brick Lane viene presa d’assalto da migliaia di persone per il suo mercato che offre soprattutto abbigliamento vintage, modernariato, stoffe, oggetti di design ma anche frutta, verdura e stand gastronomici che propongono cucine di diversa provenienza e con profumi davvero invitati. L’atmosfera è davvero particolare e le cose in vendita per strada…impensabili!

Imperdibile la visita, abbinata al mercato di Brick Lane, a quello dei fiori su Columbia Road, tra ricche e colorate case vittoriane, vengono allestite bancarelle di fiori e piante che sono vendute a prezzi davvero scontati tra le grida dei venditori e dei migliori acquirenti.

Per gli appassionati di mercatini, sempre in questa zona, non potete tralasciare lo Spitalfields Market. Apre tutti i giorni alle 10, tranne la domenica che apre un po’ prima, alle 9. È un mercato enorme, molto ben organizzato e ordinato, in cui si trovano oggetti molto carini, sia abbigliamento che accessori. Molti stand sono di stilisti emergenti e si riescono a trovare cosine molto originali a prezzi contenuti.  
 

Qui si alternano gli stand di stilisti emergenti, di artigiani di ogni genere, di gioielli particolari e di cibi ciccioni (tipo i meravigliosi cupcake!) Dedicategli almeno un paio d’ore e anche qui, se riuscite, fermatevi per una merenda pomeridiana.

Per gli appassionati di romanzi criminali quella di Brick lane è anche la zona in cui jack lo Squartatore tra l’agosto e il novembre del 1888 uccise 5 prostitute nell’area di White Chapel. Organizzano diversi tour a piedi per approfondire l’argomento.
Per rimanere in zona consiglio di proseguire la visita verso la Tower of London.

Torre di Londra, uno degli edifici fortificati più famosi al mondo; costruita nel lontano 1066 da Guglielmo il Conquistatore, è stata per moltissimi anni la residenza dei re e delle regine inglesi, ma anche armeria, fortezza e, soprattutto, temibile prigione e teatro di sanguinose esecuzioni capitali. Tower of London è oggi l’attrazione più visitata a Londra; ogni anno oltre 2 milioni di visitatori vengono qui ad ammirare i Gioielli della Corona e ad imparare qualcosa sulla storia di questo misterioso ed affascinante simbolo del Regno Unito. Siamo davvero vicini, in 20 minuti scarsi arriviamo a destinazione. 

Di fronte alla torre si trova un altro simbolo di Londra conosciuto in tutto il mondo, il Tower Bridge; il famoso ponte levatoio che, grazie ad un complesso sistema meccanico che collega le torri e le passerelle, si apre per consentire il passaggio delle imbarcazioni. Questo famoso ponte levatoio nel primo anno della sua attività venne sollevato ben 6.000 volte! ora le cose sono cambiate, rimane un ponte operativa ma per la riduzione del traffico fluviale il rituale avviene molto meno di frequente. Sul sito www.towerbridge.org.uk è possibile verificare gli orari di sollevamento e abbassamento del ponte.

Ben visibile da qui la torre Shard, il grattacielo più alto d’Europa da cui è possibile ammirare l’intero panorama di Londra da un’altezza di ben 310 metri. Salire per provare la sensazione di aver Londra letteralmente ai propri piedi deve essere entusiasmante ma il costo del biglietto di £ 30 fa spesso cambiare idea; a me sembra davvero un esagerazione.
Dal ponte è anche possibile ammirare il bellissimo skyline di South Bank.
A questo punto vi suggerisco una passeggiata che a me piace molto lungo la riva del Tamigi, da South Bank fino al London Eye. Vi prenderà circa un’oretta. Questa passeggiata vi permetterà di raggiungere il suggestivo Millenium Bridge, oltre i quale si erge la Cattedrale di St. Paul.
 
A circa metà strada, sulla sinistra, si apre il Gabriel’s warf, una piazzetta deliziosa con negozietti e barettini, l’ideale per uno spuntino.

Per concludere la giornata vi consiglio un bel musical, di cui parlerò nel prossimo post.

 

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

×