ABOUT ME

Curiosa, entusiasta, sempre in movimento. Da quando ho iniziato a viaggiare non ho piu smesso! Se vuoi conoscermi meglio clicca sulla mia foto.

Stay Connected

A scuola di cucina Thai

Adoro la cucina Thailandese e il soggiorno a Bangkok mi sembrava un ottima opportunità per approfondirne i suoi segreti e sapori.
La Silom Thai School si è rivelata una scelta eccellente.
La lezione è iniziata con un giro al mercato rionale di frutta e verdura, dove abbiamo comprato ingredienti freschi per i nostri piatti: lemon grass, basilico, pomodori, funghi, lime, tamarindo, coriandolo, mango, cocco e tanto altro. Un tripudio di profumi e colori unici e in assoluto il modo migliore per introdurci a questa divertente esperienza culturale e culinaria.

Una volta a scuola abbiamo preparato un autentico pranzo Thai di 5 portate sotto la guida attenta e i consigli di un personale molto simpatico e preparato, utilizzando utensili e tecniche tradizionali. La preparazione del curry paste o del latte di cocco ad esempio è uno degli aspetti più importanti della cucina Thai, cosi come pestare in un grande mortaio di pietra spezie ed erbe prima di cuocerle



Partiamo con la preparazione del Tom Yum, forse il piatto nazionale più importante. È un piatto diventato di largo consumo anche nei paesi confinanti come la Malesia, Singapore, l’Indonesia, il Laos e la Cambogia, e trova la sua popolarità oramai in quasi tutto il mondo nei ristoranti cinesi e asiatici. La zuppa Tom yum è caratterizzata dal suo tipico gusto agro piccante, con fragranti erbe e spezie generosamente dosate. È un piatto espresso, composto da ingredienti freschi;  il brodo di base è caratterizzato da citronella, scalogno, succo di lime, salsa di pesce, peperoncino fresco in quantità elevata. In Thailandia, la Tom yum è principalmente servita con gamberi ma anche con pollo al quale però viene aggiunto latte di cocco, oppure pesce o misto mare; in tutti i casi vengono aggiunti i funghi.

 Procediamo con il Pad Thai ( letteralmente “fritto alla Thailandese”) è un piatto a base di noodles di riso saltati in padella. È un piatto comunemente servito come cibo di strada e nei ristoranti locali informali.
I noodles vengono lasciati in ammollo in acqua tiepida per circa 20 minuti, poi saltati in padella con uova, lemon grass, salsa di pesce, succo di tamarindo, peperoncino, più varie combinazioni di germogli di soia, gamberetti, pollo o tofu, guarniti con arachidi sbriciolate e coriandolo. Normalmente viene servito con un pezzo di lime, il cui succo può essere aggiunto agli altri condimenti Thai.

A seguire Fish cake, letteralmente torta di pesce; è un alimento simile ad una crocchetta, costituito di pesce e patate,  rivestito di pangrattato o pastella e successivamente fritto.

 Ma non è ancora finita! Dopo aver preparato con mortaio e pestello un autentico Red Curry paste, non poteva mancare il Red Curry Chicken.
Il pollo al curry è un piato molto diffuso nella cucina Thailandese ma è servito in maniera completamente diversa da come siamo abituati a vederlo in Italia.  Si tratta di un brodo molto piccante e speziato, accompagnato da verdure e tofu.

Il curry oltre ad insaporire i piatti è prima di tutto una miscela di spezie ricchissime di proprietà. Le spezie vengono innanzitutto tostate per poi essere pestate in un mortaio, dando finalmente origine al curry. La curcuma contiene un polifenolo, il curcumino, che è molto utile al nostro organismo per migliorare la digestione ed il metabolismo ma non solo. Questa sostanza migliora anche le difese immunitarie grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

Non poteva mancare il dolce: sticky rice con mango.

Il riso glutinoso è un tipo di riso asiatico a chicco fino bianco opaco allungato, particolarmente appiccicoso quando cotto.

La bontà dipende in realtà più dalla qualità degli ingredienti che dall’abilità di preparazione. Un mango maturo e succoso è alla base del successo!

 Ma la parte migliore ovviamente è stato mangiare il pranzo da noi cucinato che era tra l’altro BUONISSIMO!!!  La vera scoperta è stato realizzare che la cucina Thai non è semplice e i piatti si preparano alla svelta senza troppe difficoltà.
La parte ardua per noi , una volta a casa, è reperire erbe e spezie fresche, che sono la base di ogni piatto.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

×